lunedì 20 giugno 2016

Qualche verso sparso (dopo tempo)

Un giugno di pioggia
su rose disfatte
è il mondo che passa,
dico senza troppo crederci,
una legge schifosa
che nemmeno permane,
concludo scarabocchiando
queste parole.

Sembra che tutto debba mutare
anche se il vuoto del ripetere
schiaccia ogni pensiero,
ma si sa, quello che conta
è il coraggio di dire basta
col sudiciume indifferenziato
dell’ipocrisia: meglio un respiro
profondo per prendere fiato.