lunedì 25 giugno 2012

del pensiero e la sua possibilità

Inferno - Gustavo Dorè (immagine dal web)
L'inferno è l'impossibilità della ragione

Una frase che sa proprio di aufklarung, anche se pronunciata da Charlie Sheen in una delle scene di Platoon, di Oliver Stone. Malgrado la collocazione cinematografica, rimane un pensiero importante, anche se estrapolato dal contesto folle della guerra.
Potrebbe essere accompagnata da quella scritta da Sartre, l'inferno sono gli altri (A porte chiuse), oppure dalla cattolicissima boutade di Hans Urs von Balthasar, l'inferno, se esiste, è vuoto. Tutto, comunque ci invita alla riflessione.
Oggi, propendo per la prima, visto la situazione di decadimento morale e altro che siamo costretti a vivere. Malgrado gli attentati continui, credo sempre nella ragione e nelle possibilità che ancora ci offre. La ragione implica dialogo, e nel dialogo passa l'idea della distensione e germina la pace, quella autentica e non l'effimera bandiera che tutti sventolano e non rispettano. Inoltre, il dialogo è impossibile senza la condivisione, e di condividere ne abbiamo un bisogno folle.