martedì 26 giugno 2012

Fuga minore


Sottrarsi ad occulti progetti
tepore d’un tramonto coperto
d’infamia e ignudo d’amore:
gestare compassione strappa
al comodo subire cieli di noia.

Grido qualche verso scabroso
pesato nel dissenso aguzzo.
Fanno male i volti rigati,
le anime morte, i fallimenti
delle legittimate aspettazioni.