martedì 3 luglio 2012

Esser-ci


Esser-ci, come andare oltre. Superare quella nube pesante che trattiene sotto l’ombra delle idee. Rompere l’indugio nell’attesa tensione verso la radura del mistero, laddove la dimora ospita il senso profondo di un nulla che emana il vuoto dell’essere.
Esser-ci, in tutte quelle possibilità che la morte tronca di netto ancora prima che la biologia alchemica del mondo decreti termine ad un sistema tra i molti.
Esser-ci, quando risuona l’eco del mantra antico…gate, gate, paragate, parasamgate…
Così’ crollano le frontiere erette dall’uomo. I cancelli invalicabili. I pesanti dazi culturali…e gli dei possono tornare ad indicare nel silenzio…