martedì 5 luglio 2011

La paura della cultura è paura della libertà di pensiero


Un'ennesima vergogna! Impedire ai cittadini di esprimere il proprio pensiero e di vivere la libertà della comunicazione è un'attentato alla democrazia. Un'azione da autentici criminali!
Nel mio comparire in rete ho sempre cercato la via dell'originalità e dell'indipendenza. Ci sono persone che hanno intrecciato autentici rapporti din scambio e non solo, attraverso l'utilizzo dei blog. Ora vogliono impedire anche questo e perchè? Perchè il conformismo di molti sta tappando la bocca ai tanti che ancora pensano, riflettono, comunicano: bloggano. Rammento quanto disse Mussolini ai danni di Antonio Gramsci: "Quel cervello deve smettere di pensare!".
Attenzione!