lunedì 19 marzo 2012

Variazioni sul tema

Oggi è stata dura, con la poesia, ma alla fine, dopo una singolar tenzone, sulla struttura di un mio vecchio componimento, è nata questa variazione che, oltre ai temi ben mitigati, dell'originale nulla possiede.

Basta! Mi rilascio nell’alito del mondo
senza fissi orizzonti, testardo toccando
nel tetro carcame, leva sulla cagnara pesta.
Capita, talora, d’incalzare il tribolante labaro 
del caso così di carne e sangue far festa,
per perire nello scempio, sordo imprecando.
Quale contrappasso, muto fiacco ed amaro,
troppo si ciarla d’equilibrio e coscienza,
sragionando d’amore in pazzia e presenza.