giovedì 23 giugno 2011

Distacco


Con barbaro distacco osservo,
nel dopo operandole, le altrui pochezze
(in me rifratte di certo stonano)
e quale crudele chirurgo dei sentimenti
gustare vorrei l’umano passionale tripudio
senza troppo pagare delle debolezze lo scotto.